Documento sem título
Preghiera

Ufficio dell’Immacolata Concezione della Vergine Maria

Preghiamo (in ginocchio)

Oh Dio, che volesti che per il messaggio dell’Angelo il Vostro Verbo si incarnasse nel seno della Vergine Maria, accogli la nostra preghiera e fa sì che, come noi crediamo che Ella sia la vera Madre di Dio, siamo per sua intercessione aiutati alla tua presenza, per lo stesso Gesù Cristo, nostro Signore, amen.

Dio ti salvi, Vergine, figlia di Dio Padre!

Dio ti salvi, Vergine, madre di Dio Figlio!

Dio ti salvi, Vergine, sposa dello Spirito Santo!

Dio ti salvi, Vergine, sacrario della Santissima Trinità!

Mattina ( in piedi)

Adesso, labbra mie, dite ed annunciate le grandi lodi della Vergine, madre di Dio. Fortezza mia, Vergine Sovrana, liberami dal nemico con il tuo valore. Sia gloria al Padre, al Figlio ed anche all’Amore, che è un unico Dio in tre persone. Ora e sempre. Amen.

Inno:

(1° coro)

Dio ti salvi, Vergine, Signora del mondo, Regina dei cieli e delle vergini, Vergine.

(2° coro)

Stella mattutina, Dio ti salvi, piena di grazia divina, bella e gentile. Affrettati, Signora, a favore del mondo che ti riconosce come suo difensore.

Inno:

Dio ti ha nominata dall’eternità come Madre del Verbo con il quale creò terra, mare e cielo, e ti scelse, quando Adamo peccò, come sposa di Dio. Dio la scelse e, già molto prima, le diede residenza nel suo tabernacolo. Odi, Madre di Dio, la mia preghiera. Tocchino il tuo petto i miei clamori.

Preghiera:

Santa Maria, Regina dei cieli, Madre di nostro Signor Gesù Cristo, Signora del mondo, che nessun peccatore respingi o disprezzi, volgi su di me gli occhi della tua misericordia ed ottieni il perdono di tutti i miei peccati affinché io, che ora venero con devozione la tua Santa ed Immacolata Concezione, possa nell’altra vita ottenere il premio della felicità, per i meriti del tuo Benedetto Figlio, Gesù Cristo nostro Signore, che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna per sempre. Amen.

Prima:

Fortezza mia, Vergine Sovrana, liberami dal nemico con il tuo valore. Sia gloria al Padre, al Figlio ed all’Amore, che è un unico Dio in tre persone, ora e sempre. Amen.

Inno:

(1° coro)

Dio ti salvi, tavolo ornato da Dio, colonna santa, di grande resistenza.

(2° coro)

Casa dedicata a Dio sempiterno. Sempre preservata, Vergine, dal peccato. Prima della tua nascita, fosti, Vergine Santa, nel ventre felice di Anna concepita. Sii Madre creatrice dei mortali viventi. Sii dei santi porta, degli angeli signora. Sii forte squadra contro il nemico. Stella di Giacobbe, rifugio dei cristiani. La Vergine creò Dio nello Spirito Santo e tutte le sue opere con Lei ornò. Odi, Madre di Dio, la mia preghiera.

Preghiera:

Santa Maria, Regina dei cieli, Madre di nostro Signor Gesù Cristo, Signora del mondo, che nessun peccatore respingi o disprezzi, volgi su di me gli occhi della tua misericordia ed ottieni il perdono di tutti i miei peccati affinché io, che ora venero con devozione la tua Santa ed Immacolata Concezione, possa nell’altra vita ottenere il premio della felicità, per i meriti del tuo Benedetto Figlio, Gesù Cristo nostro Signore, che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna per sempre. Amen.

Terza:

Fortezza mia, Vergine Sovrana, liberami dal nemico con il tuo valore. Sia gloria al Padre, al Figlio ed all’Amore, che è un unico Dio in tre persone, ora e sempre. Amen.

Inno

(1° coro)

Dio ti salvi, trono del grande Salomone, arca del concerto, vello di Gedeone!

(2° coro)

Iride chiara del cielo, cespuglio della visione, favo di Sansone, ramoscello fiorito, che fosti scelta per essere sua Madre, e da te nacque il figlio di Dio. Così ti liberò dalla colpa originale. Di nessun peccato c’è in te segno. Tu che abiti là in alto ed hai il tuo trono sopra le nuvole pure. Odi, Madre di Dio, la mia preghiera. Tocchino il tuo petto i miei clamori.

Preghiera:

Santa Maria, Regina dei cieli, Madre di nostro Signor Gesù Cristo, Signora del mondo, che nessun peccatore respingi o disprezzi, volgi su di me gli occhi della tua misericordia ed ottieni il perdono di tutti i miei peccati affinché io, che ora venero con devozione la tua Santa ed Immacolata Concezione, possa nell’altra vita ottenere il premio della felicità, per i meriti del tuo Benedetto Figlio, Gesù Cristo nostro Signore, che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna per sempre. Amen.

Sesta:

Fortezza mia, Vergine Sovrana, liberami dal nemico con il tuo valore. Sia gloria al Padre, al Figlio ed all’Amore, che è un unico Dio in tre persone, ora e sempre. Amen.

Inno

(1° coro)

Dio ti salvi, Vergine, tempio della Trinità, gioia degli angeli, della purezza esempio.

(2° coro)

Tu che rallegri i tristi con la tua clemenza. Giardino di delizie, palma di pazienza. Sii terra benedetta e sacerdotale. Sii della castità simbolo reale. Città dell’Altissimo porta orientale. Sii la stessa grazia, Vergine singolare. Come giglio profumato tra dure spine, così sei tu, Signora, tra le creature. Odi, Madre di Dio, la mia preghiera. Tocchino il tuo petto i miei clamori.

Preghiera:

Santa Maria, Regina dei cieli, Madre di nostro Signor Gesù Cristo, Signora del mondo, che nessun peccatore respingi o disprezzi, volgi su di me gli occhi della tua misericordia ed ottieni il perdono di tutti i miei peccati affinché io, che ora venero con devozione la tua Santa ed Immacolata Concezione, possa nell’altra vita ottenere il premio della felicità, per i meriti del tuo Benedetto Figlio, Gesù Cristo nostro Signore, che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna per sempre. Amen.

Nona:

Fortezza mia, Vergine sovrana, liberami dal nemico con il tuo valore. Sia gloria al Padre, al Figlio ed all’Amore, che è un unico Dio in tre persone, ora e sempre. Amen.

Inno

(1° coro)

Dio ti salvi, città di torri guarnita, ben fortificata con le armi di Davide.

(2° coro)

Di somma carità sempre infiammata. Del dragone la forza fu da te prostrata. Oh donna forte! Oh invitta Giuditta! Oh tu che incoraggiasti il sommo Davide! Il curatore dell’Egitto, da Rachele nacque. Del mondo il Salvatore, Maria ce lo diede. Tutta bella la mia compagna. In lei non c’è macchia della colpa primigenia. Odi, Madre di Dio, la mia preghiera. Tocchino il tuo petto i miei clamori.

Preghiera:

Santa Maria, Regina dei cieli, Madre di nostro Signor Gesù Cristo, Signora del mondo, che nessun peccatore respingi o disprezzi, volgi su di me gli occhi della tua misericordia ed ottieni il perdono di tutti i miei peccati affinché io, che ora venero con devozione la tua Santa ed Immacolata Concezione, possa nell’altra vita ottenere il premio della felicità, per i meriti del tuo Benedetto Figlio, Gesù Cristo nostro Signore, che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna per sempre. Amen.

Vespro:

Fortezza mia, Vergine sovrana, liberami dal nemico con il tuo valore. Sia gloria al Padre, al Figlio ed all’Amore, che è un unico Dio in tre persone, ora e sempre. Amen.

Inno:

(1° coro)

Dio ti salvi, orologio che andando a rilento servì di segnale al Verbo incarnato.

(2° coro)

Affinché l’uomo salga alle somme altezze, scende Dio dal cielo alle creature. Con i raggi luminosi del Sole della Giustizia, risplende la Vergine, facendo invidia al sole. Sii bel giglio che emana profumo tra le spine. Del serpente l’ira tu spezzi con il tuo potere. Illumini i ciechi erranti. Facesti nascere un Sole tanto fecondo e copristi il mondo come di nuvole. Odi, Madre di Dio, la mia preghiera. Tocchino il tuo petto i miei clamori.

Preghiera:

Santa Maria, Regina dei cieli, Madre di nostro Signor Gesù Cristo, Signora del mondo, che nessun peccatore respingi o disprezzi, volgi su di me gli occhi della tua misericordia ed ottieni il perdono di tutti i miei peccati affinché io, che ora venero con devozione la tua Santa ed Immacolata Concezione, possa nell’altra vita ottenere il premio della felicità, per i meriti del tuo Benedetto Figlio, Gesù Cristo nostro Signore, che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna per sempre. Amen.

Compieta:

Prega tu Dio che ci converta. Che la sua ira si allontani da noi. Fortezza mia, Vergine sovrana, liberami dal nemico con il tuo valore. Sia gloria al Padre, al Figlio ed all’Amore, che è un unico Dio in tre persone, ora e sempre. Amen.

Inno

(1° coro)

Dio ti salvi, Vergine, Madre Immacolata, Regina di clemenza, di stelle incoronata.

(2° coro)

Tu sopra gli Angeli sii purificata. Di Dio mano destra, sei di oro ornata. Che per tuo tramite, Madre di grazia, possiamo meritare di vedere Dio nell’alto con somma gioia. Poiché sei la speranza dei poveri erranti e porto sicuro per i naviganti. Stella del mare è salute certa, è porta verso il cielo aperta. Il tuo nome, Vergine, è olio versato, ed i tuoi servi ti han sempre amata. Odi, Madre di Dio, la mia preghiera. Tocchino il tuo petto i miei clamori.

Preghiera:

Santa Maria, Regina dei cieli, Madre di nostro Signor Gesù Cristo, Signora del mondo, che nessun peccatore respingi o disprezzi, volgi su di me gli occhi della tua misericordia ed ottieni il perdono di tutti i miei peccati affinché io, che ora venero con devozione la tua Santa ed Immacolata Concezione, possa nell’altra vita ottenere il premio della felicità, per i meriti del tuo Benedetto Figlio, Gesù Cristo nostro Signore, che con il Padre e lo Spirito Santo vive e regna per sempre. Amen.

Offertorio

Umilmente ti offriamo, Vergine pia, queste preghiere, affinché tu ci preceda come nostra guida e nell’agonia ci rianimi, oh dolce Maria! Amen.

Oremus:

Supplici ti preghiamo, Signor Dio, che tu conceda ai tuoi servi di ottenere la salute perpetua del corpo e dell’anima e che per l’intercessione della gloriosa Vergine Maria siamo liberi dalla presente tristezza e godiamo l’eterna gioia per Crsito Nostro Signore. Amen.

La storia

Ufficio della Vergine Maria

Scritto in Italia nel quindicesimo secolo dal francescano Bernardino da Busto ed approvato dal Papa Innocenzo XI nel 1678, l’Ufficio della Madonna è un atto di lode e di ringraziamento della Vergine Maria, Madre di Dio, per la sua Immacolata Concezione (dogma della Chiesa proclamato l’8/12/1854 dal Papa Pio IX). Può essere cantato o recitato tutto in una volta o seguendo la liturgia delle ore, per esaltare la santità dell’Immacolata Concezione. Si dice che, quando si recita l’Uffico dell’Immacolata Concezione, lei si inginocchia in cielo, intercedendo per coloro che lo pregano. Nella riforma del Concilio Vaticano II, Papa Paolo VI concesse l’indulgenza plenaria a coloro che recitano con fede l’Ufficio dell’Immacolata Concezione.

Indietro